Astigmatismo: Cosa c’è da Sapere

L’astigmatismo è un problema della vista che provoca lo sfocamento delle immagini e le mostra poco definite a qualunque distanza.

Vista Offuscata

In questo articolo approfondiremo l’argomento in modo che, volendo, potrai anche scegliere gli occhiali da vista online ideali per astigmatici.

L’astigmatismo è piuttosto diffuso e tantissima gente che ne è affetta non si rende nemmeno conto di avere questa complicazione visiva, tanto è vero che se ne rende conto solo dopo una visita oculistica.

Appare dunque evidente l’importanza di controlli a cadenza regolare visto che, a differenza della presbiopia legata all’età, l’astigmatismo può insorgere in qualsiasi momento della vita.

Astigmatismo: cos’è

Si tratta di un difetto oculare dovuto alla forma della cornea che, invece di essere sferoidale, si configura di forma ovale generando una curvatura discordante sui diversi meridiani.

In pratica la luce viene focalizzata in punti diversi e pertanto le immagini visualizzate non appaiono nitide oppure possono sembrare distorte e sdoppiate, peggiorando la vista sia da vicino che da lontano.

Sintomi dell’astigmatismo

I campanelli d’allarme che possono segnalare la presenza dell’astigmatismo, riguardano uno sforzo visivo che tende a focalizzare meglio cambiando repentinamente la messa a fuoco e sono rappresentati dai seguenti sintomi:

  1. affaticamento della vista;
  2. bruciore e dolore dei bulbi oculari;
  3. lacrimazione degli occhi;
  4. mal di testa
  5. senso di pesantezza dell’apparato visivo.

Dunque se avverti uno o più dei suddetti disturbi, necessiti senza dubbio di un controllo oculistico per una certa e corretta diagnosi.

Diagnosi dell’astigmatismo

L’astigmatismo viene diagnosticato attraverso i seguenti esami clinici:

  • Autorefrattometro: usato per misurare il difetto visivo;
  • Cheratometro: misura la curvatura della superficie esterna della cornea, evidenziando eventuali errori di rifrazione dell’occhio;
  • Tabella ottotipica per la lettura dei caratteri che mettono in risalto le difficoltà a focalizzare;
  • Test soggettivo della refrazione: permette di ottenere la corretta misura dell’astigmatismo;
  • Tomografia corneale: esamina la forma e alcune caratteristiche ottiche della cornea;
  • Topografia corneale: valuta lo stato di salute della cornea e individua eventuali anomalie.

Tipi di astigmatismo

L’astigmatismo può essere corneale quando il disturbo è causato da un’anomalia della curvatura della cornea, lenticolare se il problema dipende dal cristallino.

Si parla di astigmatismo semplice quando si ha a che fare con un singolo difetto visivo che può essere miopico semplice o ipermetropico semplice.

Al contrario viene invece definito astigmatismo composto quando il problema dell’offuscamento della vista è associato anche un altro vizio refrattivo come la miopia o l’ipermetropia; in tal caso può trattarsi di miopico composto o ipermetropico composto.

L’astigmatismo è definito lieve quando la carenza di diottrie va da zero a 1, medio se mancano da 1 a 2 diottrie, forte quando le diottrie carenti sono più di 2.

Astigmatismo: rimedi

Ci sono diversi modi per correggere l’astigmatismo come ad esempio interventi laser oppure operazioni chirurgiche per l’impianto di lenti intraoculari.

Interventi che, vale la pena precisare, non sono prive di rischi, seppur poco frequenti.

Probabilmente è proprio per questo che la soluzione più diffusa per correggere l’astigmatismo è rappresentata dall’uso degli occhiali.

Occhiali per astigmatismo

Per scegliere bene gli occhiali idonei a correggere l’astigmatismo, prima di tutto vale la pena indirizzarsi su montature non eccessivamente grandi che non consentono una perfetta centratura delle lenti.

Stesso dicasi per le montature tonde in metallo che potrebbero, qualora si allentasse la vite che stringe il cerchio di serraggio della lente, non mantenere più l’asse dell’astigmatismo.

Qualsiasi altra forma di montatura non crea nessun problema.

Riguardo le lenti invece, per fornire una visione corretta, devono essere ben costruite, di qualità e montate con estrema perizia.

Le lenti oftalmiche ottimali per gli astigmatici sono le asferiche o biasferiche e vanno scelte con attenzione onde eliminare la difficoltà di adattamento degli occhi alla correzione.


LEGGI ANCHE:


Le informazioni riportate in questo sito hanno solo uno scopo informativo. Non costituiscono formulazione di diagnosi o prescrizione di cure, né sostituiscono il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Chiedi sempre il parere di un Dottore riguardo qualsiasi indicazione riportata.