Presbiopia e Occhiali da Lettura

Incontri difficoltà a leggere oppure a vedere nitidamente le cose da vicino? In tal caso hai bisogno di un paio di occhiali da lettura.

Libro e Occhiali
Occhiali da lettura

Gli occhiali per leggere pertanto, diventano utili se ti rendi conto che le lettere cominci a vederle offuscate, sia che si tratti di un libro, un giornale oppure uno smartphone, oppure ancora se ad esempio diventa difficile focalizzare gli oggetti piccoli.

In un caso o nell’altro vale la pena fare una visita oculistica che potrebbe evidenziare la comparsa della presbiopia, disturbo della vista provocato dall’avanzare dell’età che solitamente compare superati i 40 anni.

Presbiopia: cos’è

Per presbiopia si intende una complicazione degli occhi che si manifesta con una riduzione progressiva della capacità di mettere a fuoco da vicino, connessa all’invecchiamento oculare.

Anche se non si tratta di una vera e propria malattia bensì di un fenomeno naturale, col tempo il cristallino perde gradualmente di elasticità e fa sempre più fatica a focalizzare in maniera irreversibile.

In genere, con l’avvento della presbiopia, si tende ad allungare le braccia per evitare il fastidioso effetto appannamento della vista.

Cura presbiopia

Anche se ci sono diverse soluzioni per correggere la presbiopia, quella più facile ed immediata è rappresentata dai cosiddetti occhiali da lettura, comunemente chiamati anche occhiali per vedere bene da vicino.

Le alternative sono invece rappresentate da:

  • lenti a contatto che possono però causare infezioni;
  • laser PRK e Lasik: possono provocare occhio secco;
  • lenti intraoculari: complicanze rare ma possono determinare seri problemi.

Dunque poiché le suddette opzioni non sono prive di rischi, la maggior parte delle persone preferisce utilizzare gli occhiali da lettura per alleviare il disturbo che compromette la vista da vicino.

Occhiali presbiopia

Innanzitutto va precisato che le lenti per vedere bene da vicino con gli occhiali da lettura, vanno sostituite mediamente ogni 5 anni (fino ai 60-65 anni); questo perché col tempo il disturbo tende ad aggravarsi irrimediabilmente e pertanto bisogna adeguarle alla graduale riduzione della capacità di messa a fuoco.

Detto ciò, se sei presbite e vuoi dotarti di occhiali idonei, senza dubbio ti sarà utile sapere come scegliere gli ausili visivi migliori per vedere bene a distanza ravvicinata.

Il presupposto dipende dal tuo stile di vita e dalle attività svolte nell’arco della giornata: lavoro, hobby, tempo trascorso nella lettura o davanti al cellulare e/o al computer.

Queste informazioni sono utili per trovare la soluzione migliore.

Di sicuro sono da escludere i modelli che solitamente si trovano in commercio a pochi euro un po’ ovunque, perché le due lenti sono uguali ed hanno una centratura fatta su un valore medio che non può assolutamente rispecchiare le esigenze del singolo soggetto.

Per tale motivo, dopo qualche tempo di utilizzo, potrebbero generare bruciore agli occhi o altri fastidi alla vista.

Fatta eccezione per i suddetti, la gamma di occhiali presbiopici può essere catalogata in 3 tipologie:

  1. monofocali o occhiali da vicino;
  2. occhiali progressivi o multifocali;
  3. occhiali degressivi o da ufficio (occhiali office).

Gli occhiali da vicino fatti su misura invece, hanno le lenti con idonee diottrie e sono centrate in funzione dell’utilizzatore, rispecchiando al meglio le singole esigenze.

Si parla in questo caso di occhiali monofocali che vanno bene se non si deve cambiare spesso distanza di sguardo.

Questo perché se si guarda da lontano o a media distanza si vede male.

Invece con occhiali progressivi o multifocali si ottiene una visione nitida a tutte le distanze, consentendo anche, eventualmente, di correggere allo stesso tempo la miopia e l’astigmatismo.

Infine ci sono gli occhiali presbiotici detti office o da ufficio, ultimo ritrovato tecnologico in ambito ottico, adatti ad avere una visione nitida del computer e della lettura dei documenti oltre che dello spazio che si trova a media distanza.

Scelta occhiali presbiopia

Gli occhiali per leggere meglio devono essere scelti non solo in base alla tipologia ma anche tenendo presente l’aspetto estetico.

Per questo la montatura deve valorizzare il viso, adattarsi perfettamente alla forma del volto ed essere corredata da lenti di ottima qualità.


LEGGI ANCHE:


Le informazioni riportate in questo sito hanno solo uno scopo informativo. Non costituiscono formulazione di diagnosi o prescrizione di cure, né sostituiscono il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Chiedi sempre il parere di un Dottore riguardo qualsiasi indicazione riportata.